Cashmere: cura e lavaggio

Il cashmere è un materiale pregiato e ha bisogno di alcuni piccoli accorgimenti per la sua cura e conservazione.

In primis va detto che le sue fibre sottili sono naturalmente repellenti agli odori e allo sporco e quindi più resistenti nella vita quotidiana rispetto ad altri capi: non avrai necessità di lavare i tuoi capi in cashmere con tanta frequenza.

C’è chi ammette di non acquistare abbigliamento in Cashmere per timore di rovinarlo. Ma non c’è nulla da temere.

Il cashmere è oltretutto amico dell’acqua: è una fibra viva, infatti un corretto lavaggio la ravviva!

etichetta lavaggio del cashmere

Etichetta di lavaggio

In questa pagina ti spieghiamo come prenderti cura dei tuoi maglioni di cashmere rigenerato: bastano pochi e semplici accorgimenti per non rovinarli e farli durare nel tempo.

Come lavare un indumento di cashmere

Ci sono due modi per lavare un capo di cashmere. Puoi scegliere se lavarlo a mano o in lavatrice.

Lavaggio a mano

È il metodo più semplice: prendi una bacinella e riempila con un po’ di acqua tiepida, in cui scioglierai un po’ di sapone neutro e delicato oppure un detergente apposito per lana e cashmere. È importante lavare solo un capo alla volta e rivoltare la maglia al rovescio. Premi la maglia, facendo assorbire bene l’acqua e massaggiala delicatamente, senza torcere o stropicciare. Sostituisci l’acqua sporca con acqua tiepida pulita; massaggia e premi di nuovo delicatamente la maglia, sostituendo ancora l’acqua finché tutto il sapone non sarà fuoriuscito dalle fibre. L’intera procedura durerà pochi minuti (5-7).

Non strizzare! Avvolgi il tuo capo in un asciugamano e lascialo così fino a che la maggior parte dell’acqua assorbita non se ne sarà andata.

Lavaggio in lavatrice

Puoi scegliere di lavare il tuo capo in cashmere anche in lavatrice. Anche in questo caso, rovescialo e mettilo in un’apposita retina per proteggere la biancheria oppure in una fodera. Scegli un programma specifico per lana e delicati che non superi i 30° di temperatura, ancora meglio è eseguire un lavaggio a freddo, utilizzando poco detersivo, sempre uno specifico. In genere, è sconsigliata la centrifuga per i capi in cashmere, ma se non puoi farne a meno, programmala al minimo dei giri (400).

Come asciugare i capi in cashmere

Per asciugare il tuo capo usa un asciugamano per assorbire l’eccesso di acqua: basta coprirlo e arrotolarlo dentro; se necessario, ripeti l’operazione con un altro asciugamano asciutto e pulito.

Il capo non deve assolutamente essere esposto alla luce diretta del sole o a una fonte di calore eccessiva e prolungata e non va mai in asciugatrice!

Altra raccomandazione è di non appenderlo poiché si deformerebbero le fibre.

La procedura ideale consiste nello stendere il capo su un telo di cotone al riparo da calore diretto e luce solare.

Come stirare i capi in cashmere

Non è un’operazione necessaria: se avrai asciugato il capo ben dritto, non ci saranno pieghe da eliminare! Se non ne puoi fare a meno, puoi stirare il maglione in cashmere girandolo al rovescio e utilizzando un telo sottile di cotone tra questo e il ferro, con ferro a minima temperatura.

Evita vapore o spruzzi d’acqua.

Lascialo raffreddare completamente prima di piegarlo e riporlo in armadio.

Se seguirai queste procedure di lavaggio e asciugatura, ti garantiamo che sarai ampiamente soddisfatta e non avrai più paura del cashmere!